Arance Navel

Le arance sono il frutto dell'inverno, fresco e succoso, e soprattutto ricco di sali minerali e vitamine, dalla C alla B.

 

Ne esistono diversi tipi ma potremmo dividerle in due grandi macro-categorie: le pigmentate e le bionde.

 

Tra quest’ultime abbiamo le arance Navel il cui significato inglese è ombelico, in rappresentanza della sua caratteristica peculiare.

 

Le arance Navel, sotto la scorza nella parte alta, presentano un rigonfiamento dovuto proprio alla presenza di un secondo frutto che assomiglia ad un ombelico, insomma sono facilmente riconoscibili anche per chi non se ne intende minimamente.

 

Gli esperti consigliano di mangiare almeno due arance al giorno perché in sole due arance Navel si trova la giusta quantità di vitamina C di cui il nostro corpo ha bisogno ogni giorno. Se non vi piace mangiare la frutta, spesso è quello che accade con i bambini, ci si rifà ad una buona spremuta d'arancia poiché essa può sostituire il frutto intero, ma attenzione! Ricordate: la spremuta va consumata entro i 20 minuti dopodiché le proprietà e benefici della vitamina C cominciano a diminuire e a disperdersi.

 

Un modo per introdurre le arance Navel nelle giornate dei vostri bambini può essere quella di preparare dei dolci con loro e per loro. Tante sono anche le possibilità che vi permettono di sfruttare tutte le parti dell'arancia.

 

Dal punto di vista culinario potreste preparare un’ottima torta all'arancia semplice e veloce. Vi serviranno:

  1. 80 gr di burro a temperatura ambiente,

  2. 125 gr di zucchero,

  3. 270 gr di farina,

  4. 3 uova intere,

  5. 1 bustina di lievito per dolci,

  6. 180 gr di succo d'arancia,

  7. scorza di 2 arance.

Naturalmente per questa fantastica torta useremo le nostre amate arance Navel che ci assicurano un risultato gradito. Iniziate a grattugiare la scorza delle due arance e poi mettete da parte il succo che avrete ricavato, filtrato da eventuali residui filamentosi. Inserite lo zucchero e il burro a temperatura ambiente tagliato a cubetti e azionate le fruste, quando avrete ottenuto un composto gonfio e cremoso mentre le fruste sono in azione aggiungete anche le uova, una per volta.

 

In seguito la scorza delle nostre arance Navel e per finire le polveri setacciate precedentemente (farina e lievito) un cucchiaio alla volta.

 

Quando la farina sarà stata completamente assorbita versate a filo il succo d'arancia continuando a mescolare e quando il composto sarà omogeneo versatelo in una tortiera da 24 cm precedentemente imburrata. Infornate in forno statico preriscaldato a 170 gradi per circa 35 minuti. Una volta sfornata cospargete con zucchero a velo e i vostri bambini vorranno divorarla in un boccone!

 

Dal punto di vista culinario e artistico ciò che potete ancora fare con le arance Navel è mettere le loro bucce su un piatto e lasciarle per qualche giorno a seccare magari anche vicino alla stufa a legna.

 

A questo punto potete conservarle in un vasetto di vetro intere per poterle magari utilizzare quando fate la crema pasticcera o tritate e quindi in polvere per le torte, la pasta frolla, creme e anche mescolate con lo zucchero per ottenere un ottimo zucchero aromatizzato.

 

Un altro consiglio che vogliamo darvi sempre in attesa dell'arrivo del Santo Natale è quello di utilizzare le arance Navel, dopo averle mangiate, sbucciandole in pezzi molto grandi per poter produrre delle stelle o alberi con le formine per biscotti.

 

A questo punto con un piccolo buco al centro di ogni forma potrete inserire un appendino e potrete appenderle al vostro albero di Natale o creare delle decorazioni simili. Insomma il risultato è assicurato e soprattutto avrete in casa un profumo d’arancia che tutti invidieranno grazie alle nostre arance Navel.